Testimonianze dei genitori

In questa sezione verranno pubblicate le testimonianze dei genitori che hanno praticato un accompagnamento con l'haptonomia perinatale. Ringraziamo tutti i genitori per il loro contributo, che riteniamo particolarmente prezioso e importante.

 

 

Siamo Andrea ed Alexandra ed il 25 giugno 2010 è arrivato Luca nostro figlio.

 

 

La nostra storia è probabilmente simile a quella di molti altri, ma l’evoluzione si può definire tra le più complesse.

Nella paura della gravidanza e ciò che di più profondo rappresentava, Alexandra si è impegnata nella ricerca di tutto ciò che poteva definire integralmente “ avere un figlio “ ed in questo percorso siamo approdati, non facilmente, all’haptonomia.

Il contatto si è subito rivelato importante e, per quanto tutto possa essere così discutibile, l’esperienza ci ha portati fin da subito alla conoscenza di noi stessi nell’attesa di Luca ma, soprattutto, seduta dopo seduta ha maturato la consapevolezza dell’evento rendendoci sanamente responsabili e presenti a tutti gli stadi del percorso.

Ci si trova di fronte ad una realtà che prepara i futuri genitori al nuovo evento, e ciò che è straordinario è che accade in egual misura per entrambi, madre e padre, assieme e consapevoli di farlo assieme, un unico scopo, entrare in contatto con il feto e sentire che risponde, percepisce, sente ed allo stesso tempo vuole entrare in comunicazione con noi fino al momento del parto.


 

Luca nella foto ha circa sei mesi e gioca con il papà a trovare l'equilibrio nelle sue mani! Questo è possibile grazie alla fiducia di Luca nel padre, ma anche grazie alla fiducia del papà nella capacità di suo figlio di stare in piedi. Per entrambi si tratta di un momento di gioia e di gioco, non è un esercizio di abilità!
L'haptonomia perinatale favorisce nel bambino una precoce scoperta della sua verticalità e capacità di stare in asse.

Lascia un commento