Haptonomia in Italia!

Ogni volta che andavo in Francia a ritrovare famiglia e amici un ritornello tornava assillante: “Conosci l’haptonomia?”; “Ma come non conosci?”; “Ha a che fare con Catherine Dolto…”; “Dovete assolutamente farla, sono sicura che vi piacerà?”; “Con mio marito abbiamo fatto haptonomia e ci siamo trovati molto bene, ve lo consiglio…”; “Cerca su internet, sono sicura che troverai riferimenti a Milano…”; “Figurati se a Milano non c’è…”…

E così una sera Stefano si è messo con tanto di pazienza e determinazione a cercare qualcuno in Italia, ma niente da fare, abbiamo dovuto arrenderci: facciamolo in Francia! Tramite una mia amica psicologa contattiamo un’haptonoma a Parigi… che per fortuna ci rimanda in Italia, diretti a Padova… all’incontro dell’unica meravigliosa haptonoma perinatale d’Italia!.

Subito si crea una bella energia intorno ai nostri incontri, che piano piano ci permettono di sentirci sempre più fiduciosi e sereni. Ogni momento di crisi è un’occasione di guardarsi le proprie ferite, le proprie paure, di affrontarle e aprirsi al nuovo. L’haptonomia è l’occasione di guardarsele insieme, dentro nella coppia, e di sostenerci in modo sempre più vero e profondo in attesa del grande evento. È anche l’occasione di sensibilizzarci alla “vita prima della vita” del nostro piccolo… Così quando Ismaele è nato, l’11 giugno 2010 (a casa!), era come se ci conoscessimo già… un esperienza meravigliosa, profonda e intensa. Grazie!

Lascia un commento