Testimonianza da Belfast!

Il 7 Settembre 2011 e’ nato Vinicio. A detta di tutti un bambino molto sereno e sorridente, tanto che mia madre lo definisce, un po incredula, un “santo”. Io sono convinta che il merito sia del percorso haptonomico fatto con Isabella. Almeno Isabella ci aveva detto che cosi’ sarebbe stato. E cosi’ci aveva detto anche Riccardo, un amico residente  a Parigi, che me ne aveva parlato. Sia io che Leo siamo molto contenti del percorso fatto prima del parto. Ci ha permesso di sentirci molto piu’ a nostro agio nell’esperienza della gravidanza e di affrontare meglio anche la genitorialita’. Scegliere di fare haptonomia non e’ stato facile pero’-perche’ viviamo in Irlanda- e anche se avevamo comunque previsto di rientrare in Italia per il parto, almeno per i primi incontri abbiamo dovuto prendere l’aereo  e per quelli seguenti vari treni, con ovvio dispendio di fatica che cresceva con il crescere della panza! Ma Isabella ogni volta ripagava la fatica! Con lei, si e’ creato un bel rapporto di confidenza fin da subito, tanto che negli incontri riuscivamo ad esplorare assieme emozioni che talvolta anche noi tenevamo nascoste a noi stessi e ad affrontare nodi talvolta spinosi dei cambiamenti-non solo fisici- cui andavamo incontro. A parte tutto questo, e’ stata una esperienza divertente: sentire il bambino rispondere ai nostri stimoli fin da dentro la pancia e lasciarsi manomettere dal partner per poter “portare” meglio il pancione non sono cose da poco! Insomma noi l’haptonomia la consiglieremmo a tutti. Peccato che in Italia ci sia solo lei: I-S-A-B-E-L-L-A!!!!

Lascia un commento